Home Page » Attivita' » Progetti » Africa » Senegal 
Senegal   versione testuale
Caritas Italiana collabora con Caritas Senegal dal 2010.
 
Da alcuni anni vi è un impegno sul fenomeno della migrazione in appoggio al Programma di accoglienza per immigrati e rifugiati della Caritas diocesana di Dakar, finalizzato al supporto materiale, sanitario, legale e psico-sociale di migranti generalmente provenienti da altri Paesi dell’Africa occidentale e centrale e da zone di conflitto. Inoltre a partire dal primo trimestre del 2019 e sino al 2022, Caritas Italiana, nell'ambito della campagna "Liberi di partire, liberi di restare" della Conferezna Epsicopale Italiana,  supporta un progetto che promuove processi di sviluppo locale nel comune di Oukout nella diocesi di Ziguinchor  attraverso tecniche agro-ecologiche come possibile via alternativa alla migrazione in una regione del paese con alti tassi di povertà e di emigrazione.
 
Nel 2020-21 si è realizzato un programma per il contrasto all'epidemia covid-19 e di sostegno alle famiglie vulnerabili impoverite ulteriormente dagli effetti della pandemia.
 
Nei primi mesi del 2019 Caritas Italiana ha appoggiato Caritas Senegal e la Commissione Episcopale Giustizia e Pace nel monitoraggio delle elezioni presidenziali con il dispiegamento di circa 900 osservatori e varie iniziative di informazione e sensibilizzazione.
 
Tra il 2017 e il 2018 ha sostenuto un programma per rafforzare la sicurezza alimentare e la capacità di autosostentamento di comunità rurali nella regione di Thiès e Saint Louis, a seguito della crisi alimentare che ha colpito il Sahel. 
 
Caritas Italiana interviene nel paese anche attraverso microprogetti di sviluppo.
 
In Senegal è in atto un progetto di Servizio Civile Universale con due operatori volontari a Dakar. 
 

Per ulteriori informazioni
Ufficio Africa (Area Internazionale), africa@caritas.it
 
Come contribuire
Chi vuole sostenere gli interventi di Caritas Italiana (causale "Senegal")
può versare il proprio contributo tramite.