Home Page » Attivita' » Progetti » Africa » Sud Sudan 
Sud Sudan   versione testuale
Il 9 luglio 2011 nasceva la Repubblica del Sud Sudan, stato indipendente dal Sudan, dopo lo storico referendum che ha visto il 99,57% dei votanti scegliere la separazione dal governo di Khartoum. Dal 2013  il Sud Sudan è stato di nuovo teatro di un efferato conflitto che ha provocato circa 400.000 morti e milioni di profughi e sfollati. Il 12 settembre 2018, è stato firmato uno storico accordo di pace. Tuttavia, in alcune aree del paese le violenze non sono cessate e la situazione di sicurezza rimane altamente volatile, aggravando ulteriormente le condizioni della popolazione, già provata da cinque anni di conflitto. A questo si aggiungno crisi climatiche ricorrenti con siccità e alluvioni, le ultime  registrate tra settembre e novembre 2019
  
Caritas Italiana è da anni impegnata per sostenere le fasce più vulnerabili ed i milioni di sfollati interni e rifugiati in altri paesi. Gli interventi sono realizzati in coordinamento con Caritas South Sudan e con altre agenzie impegnate nel Paese e si realizza in  Sud Sudan e in Uganda, paese ospitante di numerosi profughi sud sudanesi.  Nel 2019 è stato avviato un nuovo e articolato programma di intervento sino a giugno 2020, in continuità con i piani di risposta umanitaria che si sono susseguiti nei precedenti cinque anni. Il piano contiene interventi in vari ambiti: sicurezza alimentare, riprstino delle attività produttive, salute, fornitura di beni di prima necessità e promozione della pace. 
In particolare le attività sono implementate in collaborazione con Caritas South Sudan per la fornitura di cibo e  il miglioramento dei sistemi di produzione e sostentamento della popolazione, con l'organizzazione  Medici con l'Africa – CUAMM per l’attuazione di un vasto programma sanitario d’urgenza in alcune delle aree tra le più colpite dalla crisi, con Caritas Uganda per quanto concerne gli interventi in favore di profughi sud sudanesi e comunità ospitanti. Gli interventi sono possibili grazie a un ulteriore contributo di 1 milione di euro della Conferenza Episcopale Italiana dai fondi dell'8xmille alla Chiesa Cattolica (il 4° consecutivo per questa emergenza) e alle offerte di singole persone e comunità. Nel 2020 Caritas Italiana prosegue gli interventi avviati in precedenza in appoggio a Caritas South Sudan solo grazie alle offerte ricevute. 
 
Caritas Italiana interviene nel Paese anche attraverso microprogetti di sviluppo e partecipa al processo di formazione del personale e di sviluppo organizzativo della Caritas South Sudan.
 
In Sud Sudan complessivamente dal 2011 al 2019 sono stati impiegati oltre 4,5 milioni di euro provenienti da contributi CEI ottoXmille e da donazioni private e collette in ambito parrocchiale e diocesano.
   

Per ulteriori informazioni
Ufficio Africa (Area Internazionale), africa@caritas.it
 
Come contribuire
Chi vuole sostenere gli interventi di Caritas Italiana (causale "Sud Sudan")
può versare il proprio contributo tramite.