Home Page » Area Stampa » Agenda » Comunicati stampa » Archivio anni precedenti » Comunicati stampa 2007 » Marzo 2007 » La spiritualità del servizio come dono di sé" 
La spiritualità del servizio come dono di sé"   versione testuale
Un appuntamento nazionale per i giovani in servizio civile di Caritas Italiana e degli altri enti di ispirazione cristiana (Cassino - Fr, Teatro Manzoni – Abbazia di Montecassino)

Comunicato stampa del 5 marzo 2007 Nel ricordo di San Massimiliano martire - ucciso a 21 anni a Tebessa (Africa) nel 295 d.C. perché scelse la pace rifiutando, come cristiano, di prestare il servizio militare nell'esercito romano – oltre 500 giovani si ritroveranno a Cassino. Un incontro di riflessione e di festa sul tema dell'impegno personale a partire dal Messaggio di papa Benedetto XVI per la giornata della pace, sulle orme di San Benedetto.

Di sicuro il servizio civile rappresenta una preziosa opportunità di coinvolgimento e impegno: basti pensare che nel 2001 lo hanno scelto in 39 e oggi sono ben 46.000, per lo più ragazze, i giovani complessivamente in servizio e oltre 80.000 quelli che hanno comunque presentato domanda. Solo la Caritas ha in servizio attualmente 1.137 giovani, di cui 51 all'estero e 1.086 in Italia. Dal 2001 a oggi, sempre con la Caritas, hanno svolto il servizio civile 4.700 volontari e 2.700 sono i volontari richiesti dalla Caritas nei progetti presentati per il 2007, ancora in approvazione. Davanti a questi numeri è doveroso allora evitarne la deriva o la strumentalizzazione e cercare invece nuove strade perché il servizio civile sia autentica scuola di pace, di nonviolenza, di cittadinanza.

 Anche su questo si confronteranno i giovani convenuti a Cassino. Aprirà l'incontro mons. Vittorio Nozza, direttore di Caritas Italiana, e a seguire ci sarà una tavola rotonda sul tema della giornata "La persona umana cuore della pace: la spiritualità del servizio come dono di sé". Interverranno: Silvana Casmirri, docente di Storia Moderna e Contemporanea Università di Cassino, S.E. Mons. Lorenzo Chiarinelli, vescovo di Viterbo e vicepresidente della Conferenza Episcopale del Lazio, S.E. mons. Francesco Montenegro, vescovo di Messina – Lipari – S. Lucia del Mela e presidente di Caritas Italiana, Diego Cipriani, direttore dell'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile. A conclusione della giornata S.E. Mons. Fabio Bernardo D'Onorio, Abate vescovo di Montecassino, presiederà la S. Messa.

Ai partecipanti, in ricordo della giornata, verrà fatto omaggio di un libro di racconti sul servizio civile curato dal progetto "VO.CI".