Home Page » Area Stampa » News » archivio anni precedenti » Campagna per i diritti di cittadinanza: obiettivo raggiunto! 
 
Comunicati stampa (pdf)
 
 
     

Lunedì 5 Marzo 2012
Campagna per i diritti di cittadinanza: obiettivo raggiunto!   versione testuale
Sono oltre 100.000 le firme raccolte per presentare le due proposte di legge di iniziativa popolare promosse dalla Campagna "L’Italia sono anch’io". Lo hanno annunciato le organizzazioni promotrici consegnando martedì 6 marzo 2012 le firme alla Camera dei Deputati e attraverso una conferenza stampa.
  
Congiuntamente ad altri organismi cattolici, enti e associazioni nazionali di tutela dei diritti dei cittadini stranieri, Caritas Italiana e Fondazione Migrantes hanno da tempo avviato una riflessione e diverse iniziative sul tema della cittadinanza degli immigrati con particolare attenzione ai figli di cittadini stranieri nati in Italia. Leggi il comunicato del 6 marzo 2012 (pdf).
   
In questo contesto hanno dato il loro apporto alla Campagna "L’Italia sono anch’io", soprattutto sul fronte promozionale, in un’ottica di sensibilizzazione delle comunità diocesane e parrocchiali, su un tema che vede una quota non irrilevante dell’opinione pubblica favorevole ad un riforma dell’attuale legge.
    
Nel corso della conferenza stampa è stata presentata una nuova campagna di comunicazione, che partirà immediatamente, per tener viva l’attenzione dell’opinione pubblica sui temi sollevati e premere sui parlamentari perché si avvii la discussione sulle proposte di legge. (Scarica i poster con i testimonial (pdf): attrice - calciatore - panettiera - scrittore)
  
Accanto alla raccolta delle firme promossa a livello territoriale, Caritas e Migrantes ritengono infatti fondamentale favorire il confronto e il dibattito su un tema così importante, per aiutare a comprendere che l’immigrazione non costituisce un appesantimento dei problemi attuali dell’Italia, ma può essere un apporto ulteriore alla loro soluzione.
 
La cittadinanza responsabile è un tema in divenire che non può prescindere dalla grande realtà di cinque milioni di immigrati regolari e dalle relative questioni connesse all’integrazione. 
 

"L’Italia sono anch’io" è stata promossa, nel 150° anniversario dell’Unità d’Italia, da 19 organizzazioni della società civile (Acli, Arci, Asgi-Associazione studi giuridici sull’immigrazione, Caritas Italiana, Centro Astalli, Cgil, Cnca-Coordinamento nazionale delle comunità d’accoglienza,  Comitato 1° Marzo, Coordinamento nazionale degli enti locali per la pace e i diritti umani, Emmaus Italia, Fcei – Federazione Chiese Evangeliche In Italia, Fondazione Migrantes, Libera, Lunaria, Il Razzismo Brutta Storia, Rete G2 - Seconde Generazioni, Sei Ugl, Tavola della Pace, Terra del Fuoco) e dall’editore Carlo  Feltrinelli.
 
Sul sito della campagna (www.litaliasonoanchio.it) sono pubblicati i testi integrali delle due proposte di legge di iniziativa popolare e altri materiali di approfondimento.